Allergia in gravidanza

Allergia in gravidanzaCome gestire l’allergia in gravidanza?

Una forma allergica si può manifestare per la prima volta durante la gravidanza?

Sì, succede.

Durante la gravidanza l’organismo di una donna è soggetto a notevoli cambiamenti, e diventa maggiormente sensibile a tutto ciò che lo circonda.

Non si tratta soltanto di uno scompenso ormonale che influisce sull’umore e sull’alimentazione, ma di tutta una serie di meccanismi fisiologici che l’organismo mette in moto per permettere ad una nuovo essere umano di svilupparsi e di essere pronto a nascere.

Questa sensibilizzazione può manifestarsi, tra l’altro, anche in forma di reazione allergica.Allergia in gravidanzaMa che cos’è un’allergia?
È una malattia caratterizzata da una risposta immunitaria eccessiva nei confronti di sostanze innocue per la maggior parte delle persone.

Questa risposta può svilupparsi in gravidanza per circa una donna su tre. Quindi, anche se si tratta di un evento non particolarmente frequente, la gravidanza può considerarsi un periodo sensibile per la comparsa di nuove allergie.
Alcune donne ad esempio sono predisposte a sviluppare, in gravidanza forme di orticaria sensibile agli ormoni, altre possono sviluppare forme di asma, altre ancora una disidrosi alle mani che risulta correlata ad una allergia sistematica al nichel.



Quest’ultima fortunatamente spesso tende ad attenuarsi nei mesi successivi al parto,in alcuni casi però i sintomi tendono ad aggravarsi. Questo accade anche perchè il nichel, come gli altri metalli pesanti, non viene eliminato facilmente da parte dell’organismo. Quando i sintomi non accennano a diminuire e anzi diventano cronici (a me personalmente è successo con la cronicizzazione non soltanto della disidrosi ma soprattutto dei mal di testa), per ridurre le reazioni allergiche può risultare necessario ricorrere a specifiche cure disintossicanti.

……….

Questo non è un blog medico, le indicazioni qui riportate non hanno scopo terapeutico ma puramente informativo.

_______________________________

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Responsabilità dei metalli pesanti nelle allergie: come disintossicarsi

10 consigli per contrastare l’allergia al Nichel

Come disintossicarsi dal nichel con il Limone

_______________________________

Home

2 thoughts on “Allergia in gravidanza

  1. Salve,sono sara ho 42 e sono allergica al nichel.nel giro di 2 anni ho avuto 3 aborti spontanei di cui 2 nel primo trimestre di gravidanza.la mia domanda ė se la causa potrebbe essere imputabile all allergia e se si ,se esiste un qualke esame ke possa fare x capire cosa succede…grazie mille x ogni eventuale risposta

    • Maria - admin says:

      Ciao Sara
      Io non sono un medico e quindi non posso darti una risposta.
      Ciò che posso dirti è che durante la gravidanza l’organismo è più sensibile e quindi può capitare che le reazioni allergiche siano più intense. A me è successo. E anche ad altre persone che conosco.

      Se una quantità eccessiva di nichel intossica il tuo organismo c’è senz’altro uno scompenso, e sappiamo che gli scompensi possono creare danni fisici.
      Non so dirti se un’intossicazione grave possa indurre un aborto, o se possa essere considerata una concausa di aborto.
      Ti posso suggerire di parlare con il tuo ginecologo per capire quanto un’intossicazione possa influire come fattore di rischio.
      Analisi da fare?
      No, non credo che esista un esame di questo tipo.
      Posso consigliarti di disintossicarti, in modo che il tuo corpo possa affrontare senza squilibri la gravidanza.
      In bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code