Racconto: “Il dilemma del pasticcere” di Lidia Paola Popolano

Il dilemma del pasticcereTITOLO: Il dilemma del pasticcere

AUTRICE: Lidia Paola Popolano

GENERE: Narrativa

**********

Gemma Dulceri, perché così è soprannominata la nostra Rosalba, non era un criticona per nulla. Era fatta di una pasta che qualcuno definirebbe genio, qualcun altro divergente.

Continue reading “Racconto: “Il dilemma del pasticcere” di Lidia Paola Popolano”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Un animo nobile” di Macrina Mirti

Macrina MirtiTITOLO: Un animo nobile

AUTRICE: Macrina Mirti

GENERE: Suspense

**********

Cecilio si portò una mano alla testa e chiuse gli occhi. Per un istante, ebbe paura di svenire. L’aria nella sala era calda e soffocante: puzzava di fumo e del sudore delle decine di uomini e donne assiepati intorno alla tavola per la cena di Natale che suo padre offriva, ogni anno, alle famiglie bisognose della parrocchia. Non poteva più restare. Quel tanfo nauseabondo lo disgustava. Voleva tornare a casa, da sua moglie.
Spostò la sedia all’indietro, si alzò in piedi e sorrise. «Mi dispiace lasciare questa bella compagnia la notte di Natale, ma il dovere mi chiama, Lo sapete bene!» Continue reading “Racconto: “Un animo nobile” di Macrina Mirti”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Martina e lo Scuro” di Andrea Venturo

Martina e lo ScuroTITOLO: Martina e lo Scuro

AUTORE: Andrea Venturo

GENERE: Suspense

**********

La prima volta che lo aveva incontrato, Martina aveva avuto paura. Aveva urlato e la mamma era accorsa subito. Lui era svanito all’istante, tra le ombre della cameretta. Sua madre le aveva regalato una torcia: “Puntagli questa contro e vedrai che sparirà”! Continue reading “Racconto: “Martina e lo Scuro” di Andrea Venturo”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Rotto” di Lidia Paola Popolano

Lidia Paola Popolano TITOLO: Rotto

AUTORE:  Lidia Paola Popolano

GENERE: narrativa

Note: vincitore del concorso città del Galateo  2017

**********

Autogrill Crocetta sud. Giorno qualunque del mese di novembre di un anno fa. Direzione Brescia. Mario si sedette a prendere un caffè e da lì cominciò a osservare la ragazza incinta, incuriosito dalla sua giovane vita. Bevve il caffè nero e bollente a grandi sorsi. Sentiva che il tonico, bruciando la gola e scaldando lo stomaco, gli restituiva lucidità dopo il lungo percorso notturno. Continue reading “Racconto: “Rotto” di Lidia Paola Popolano”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Il naso che scappa” di Gianni Rodari

Gianni Rodari TITOLO: Il naso che scappa

AUTORE:  Gianni Rodari

GENERE: narrativa per bambini
NOTE: racconto inserito nella raccolta Favole al telefono
**********
Il signor Gogol ha raccontato la storia di un naso di Leningrado, che se ne andava a spasso in carrozza e ne combinava di tutti i colori. Una storia del genere è accaduta a Laveno, sul Lago Maggiore. Una mattina un signor e che abitava proprio di fronte al pontile dove si prendono i battelli si alzò, andò in bagno per farsi la barba e nel guardarsi allo specchio gridò:
– Aiuto! Il mio naso!

Continue reading “Racconto: “Il naso che scappa” di Gianni Rodari”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Fotogrammi” di Maria Iervolino

racconto fotogrammi di Maria IervolinoTITOLO: Fotogrammi

AUTORE:  Maria Iervolino

GENERE: narrativa

Note: Pubblicato nell’antologia: Quante Notti. Perrone Editore

**********

Di giorno guido per stradine assolate tra le cose banali di sempre: le pareti ocra dei palazzi all’angolo, qualche albero rinsecchito e cartacce sparse ai bordi delle aiuole. All’incrocio, col semaforo sul verde, diversi fichi d’india spappolati sulla strada. Disposti lì come a crearmi un quadro. Nella curva, a terra, una scarpetta di peluche al centro. Vorrei scendere e giocarci a calci, per fare qualcosa di diverso o solo per riscoprirmi ancora un po’ randagia. Di notte, invece, vivo vite strane.

Una chiamata mi aveva colta di sorpresa.

Continue reading “Racconto: “Fotogrammi” di Maria Iervolino”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: Una “Milanese” di troppo di Samantha Scala

Capo e NatinaTITOLO: Una “Milanese” di troppo

AUTORE:  Samantha Scala

GENERE: narrativa culinaria

Note: fa parte della raccolta: “Capo e Natina. Racconti con ricette

**********

“Capoooooooo!” Sono le 8 del mattino alla Masseria Pappalardo. Natina, grembiule allacciato e immancabile tuppo, ha già rassettato le camere, fatto il bucato, messo una torta in forno e su il caffè. No, niente macchinetta ma una “caffittera” ossidata che sta già borbottando.
“Capooooooo! U cafèèèè!” Continue reading “Racconto: Una “Milanese” di troppo di Samantha Scala”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “La Quaresima”

TITOLO: Quaresima

AUTORE:  Cinzia Pierangelini 

GENERE: narrativa

**********

Quando erano morti i genitori di Mela, Rosario si era preso, in casa, sua cognata Santuzza. Il giorno che la ragazzina era arrivata, sparuta e confusa, lui aveva pensato che pareva proprio un grilletto: nera, nera, con due gambe sicche e lunghe e le costole sporgenti.

Continue reading “Racconto: “La Quaresima””

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Non chiamatemi vecchio”

non chiamatemi vecchioTITOLO: Non chiamatemi vecchio

AUTORE:  Maria Fazio

GENERE: narrativa

Note: scritto 17/11/2000

**********

Accidenti a quei ragazzini!

Io faccio fatica persino a trascinarmi lungo questo marciapiedi affollato di gente frettolosa. Io devo trascinarmi pesantemente appoggiato a questo stupidissimo bastone traballante, mentre loro corrono, corrono, corrono e non si stancano mai.

Continue reading “Racconto: “Non chiamatemi vecchio””

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Racconto: “Donna Cuncetta ‘a fattucchiara”

Immagine correlataTITOLO: Donna Cuncetta ‘a fattucchiara (racconto in due atti e un epilogo)

AUTORE:  Nazareno Anniballo

GENERE: narrativa

Note: Premio giuria al Premio Fortunato Pasqualino 2012

**********

Turnanno ‘e casa, int’ ‘o stesso quartiere,
addò, guaglione, me sapeva ‘a gente,
me trovo tale e quale a ‘o furastiere
che guarda attuorno e nun canosce niente…
(Diego Petriccione)

Il quadrivio del Triggio
Come sempre, avevo passato la mattinata a giocare per strada con i soliti compagni: i miei cugini e alcuni coetanei loro vicini di casa. Continue reading “Racconto: “Donna Cuncetta ‘a fattucchiara””

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail