Come aumentare le visite sul sito web

Risultati immagini per aumentare visibilità sitoSe hai un sito o un blog e vuoi vederlo crescere, sicuramente ti chiedi in che modo poter aumentare le visite.

Io scrivo questo articolo dopo un anno dalla nascita della mia finestra, nel momento in cui comincio a fare i miei bilanci, e mi chiedo se ho lavorato bene, e in che modo posso migliorare.

Non voglio dunque fornirti ricette perfette ma solo qualche consiglio basilare per orientarti. Durante questo primo anno di attività ho scritto molti articoli, e mi ritengo soddisfatta dei contenuti che ho realizzato, con entusiasmo e con passione. Ma oggi è giusto chiedermi se riesco a ottenere la giusta visibilità per il lavoro che svolgo.

Se anche tu hai un sito, un blog, o se intendi crearne uno, sicuramente vuoi capire come muoverti e spero che la mia esperienza possa esserti utile.

 

Plugin di WordPress

Come prima cosa se utilizzi la piattaforma WordPress ti si sarai reso conto che hai la possibilità di attivare ogni sorta di plugin,  i quali ti aiutano nella gestione del sito, e che ti semplificano il lavoro anche se non sei un esperto.

aumentare le visite sul sitoIl termine che definisce il posizionamento di un sito all’interno dei motori di ricerca è il cosiddetto SEO.  Ti sarà capitato di leggere o di sentire parlare molte volte di SEO e non intendo spiegarti i complessi meccanismi che tecnicamente lo regolano. Intendo fornirti solo alcune indicazioni pratiche per migliorare il SEO del tuo sito.

Per  l’ottimizzazione degli articoli e delle pagine del tuo sito un plugin completo e utilissimo è senz’altro Yoast SEO. Questo plugin gratuito ti fornisce indicazioni circa l’utilizzo corretto delle parole chiave all’interno di un articolo.

La scelta delle parole chiave non è semplice come potrebbe sembrare, perché dovrebbe tenere conto di quelli che sono i termini di ricerca utilizzati maggiormente da parte degli utenti del web. Cioè che cosa interessa cercare alle persone. Per ottenere il massimo risultato sarebbe bene essere sempre molto specifici. E utilizzare termini semplici, immediati.

Tra i parametri da impostare all’interno di un articolo, per migliorare il suo posizionamento nei motori di ricerca è utile tenere conto dello strumento delle immagini. Avrai forse letto che è consigliabile utilizzare gli Alt tag per le immagini.

 

Che cosa sono gli Alt tag?

Come te anche io mi sono posta questa domanda. Gli Alt Tag sono una sorta di didascalia.

Ti spiego: il SEO non riconosce il contenuto di una immagine se non tramite la didascalia. Il loro utilizzo quindi è utilissimo per rendere un articolo più denso di significato.

Se utilizzi immagini che hanno come didascalia la parola chiave allora i motori di ricerca riconoscono che il tuo articolo è ben centrato su quell’argomento. E lo premiano in termini di visibilità per quell’argomento.

In che modo si impostano gli Alt tag?aumentare le visite sul sito

È molto più semplice di quanto si potrebbe credere.

Durante la stesura di un articolo nella modalità di  visualizzazione “testo” si possono trovare tutte le inpostazioni delle immagini inserite. Fra i vari campi ci sarà:

Alt”….”

Tutto ciò che sta dentro le virgolette è l’alt tag su cui possiamo intervenire.

Basta quindi modificare il contenuto e il gioco è fatto.

Se il tuo sito o blog si occupa di argomenti di nicchia, e tu sei uno dei pochi a parlarne, allora questi brevi accorgimenti riusciranno a deviare una buoan quantità di visitatori verso i tuoi articoli, e in generale verso il tuo sito o blog.

Se invece i tuoi argomenti sono di più ampio respiro e quindi maggiormente soggetti a competizione, sarà necessario andare oltre.

 

Il tuo sito è unico!

Per farti conoscere e per mettere in evidenza la particolarità, l’unicità e la qualità dei tuoi contenuti sarà necessario produrre sempre contenuti accurati, fornire informazioni utili e dettagliate, che facciano venire voglia al lettore di ritornare sul tuo sito. E inoltre dovrai frequentare siti web su cui si parla degli argomenti che ti interessano e che hanno attinenza con il tuo sito o blog. Sarà necessario per esempio partecipare a  gruppi presenti sui social network, che rappresentano un punto di incontro su cui si affacciano la maggior parte delle persone presenti in internet. Intervenire con commenti mirati e professionali.

In una realtà culturale in cui le relazioni sono diventate fondamentali per lo sviluppo di qualunque attività, la scelta di frequentare siti e gruppi in cui si discutono gli stessi argomenti del tuo blog è l’unico modo per confrontarsi e per far conoscere le tue idee e le tue competenze.

_________________________

Siti per approfondire gli argomenti di questo post:

http://www.mysocialweb.it/2012/01/29/11-modi-per-aumentare-immediatamente-le-visite-del-tuo-blog/

http://www.internetbusinesscafe.it/aumentare-visite-al-sito/

_________________________

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Che cos’è un Blog: utilità e opportunità

Internet: realtà virtuale e vita reale

Come programmare la pubblicazione di un articolo su WordPress

________________________

Home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code