Vuoi creare un Blog? Ti racconto l’avventura di una principiante

Risultati immagini per immagini blogVuoi creare un Blog? Ma che cos’è un blog?

A un certo punto della mia vita mi sono messa in testa di voler avviare un’attività indipendente in cui riconoscermi, e dentro cui convogliare tutto ciò che desideravo fare.

Le rotelline del mio cervello hanno cominciato a girare per mettere a punto un progetto che mi assomigliasse e dentro cui poter mettere tutto il mio entusiasmo.

Un progetto dove impiegare il mio tempo, in modo gradevole e autonomo.

Quindi ho pensato a quante ore trascorrevo su internet: circa un paio di ore, quasi tutti i giorni. Ho pensato di utilizzare quelle stesse ore per costruire uno spazio su cui dar voce alle mie idee anziché limitarmi a bazzicare sul web.

Uno spazio dove le idee non fossero fisse ma dove fossero un punto di partenza per nuove idee. Uno spazio di confronto e di condivisione dove ogni argomento potesse diventare uno spunto di crescita personale.

Quando ho deciso di far partire questo progetto mi sono chiesta: “Ma ho davvero qualcosa di utile o di interessante da comunicare agli altri?”

La risposta è stata “Sì”.

Ognuno di noi ha qualcosa di bello e di importante da voler dire che gli altri hanno voglia di ascoltare.

Non mi ero resa conto delle potenzialità espressive che può avere un blog ma ho deciso che questo doveva essere il motore del mio progetto.

Eppure un motore non basta, da solo non conduce da nessuna parte.

Quindi dovevo costruire una macchina su cui inserire il motore.

Comeeeeee?

Non ho competenze informatiche e come la maggior parte delle persone comuni le mie capacità di utilizzatrice si limitavano a navigare su google e utilizzare le mail.

 

Creare un Blog? Quindi? Da dove cominciare?

Allora ho svolto alcune ricerche trovando decine di blog che fornivano consigli.

Ho raccolto informazioni avendo cura di non lasciarmi impressionare da commenti esagerati, ho letto opinioni e le ho confrontate per trovare un mio modo di affrontare questa nuova esperienza.

Così ho costruito la struttura di questo blog mettendo in ordine le mie idee per iscritto.

Per prima cosa ho capito che dovevo scegliere uno nome per un dominio internet, e poi acquistare un dominio internet (non uno gratuito perché non avrebbe avuto la stessa credibilità e anche perché volevo che il contenuto del blog restasse di mia proprietà).

Ho scoperto che le migliori piattaforme per l’acquisto di uno spazio web sono:

  • Siteground (in inglese)
  • Godaddy (facile anche per principianti)
  • Myserverweb (in italiano)
  • Bluehost (in inglese)
  • Hostgator (in inglese)
  • FastComet (in inglese)

Quest’ultimo è quello che alla fine ho scelto io, perché ha un ottima assistenza e perché ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Dopo aver aquistato lo spazio dentro cui dare forma alle mie idee ho capito che per la gestione di un blog era necessario un software, cioè uno strumento che mi permettesse di organizzare questo spazio.

Questo non è stato difficile perchè tutti dichiarano che il migliore è WordPress.

Considerando la mia totale incompetenza ho cercato guide facili per cominciare.

Una di queste che ho trovato utile è sul link qui di seguito:

http://www.internetbusinesscafe.it/

E adesso? Avevo finito? Assolutamente no.

A questo punto avevo la mia macchina ma prima di metterla in moto avevo bisogno di carburante.

Dovevo organizzare gli spazi del blog in modo valido e convincente. Mi sono quindi messa a scrivere i miei contenuti, alcuni articoli con cui volevo dar forma al blog, focalizzandomi sui miei eventuali lettori. Soltanto dopo aver avuto il mio carburante (i primi articoli) ho ritenuto di essere pronta a mettere in moto la macchina.

Ho girato la chiave e… la macchina si è accesa: il mio blog era on-line!

Ma adesso dovevo mettere in pratica ciò che avevo pensato.

Sapevo che avrei avuto bisogno di un periodo di rodaggio ma non ero consapevole della mia imbranataggine e per un po’ la macchina si è rifiutata di camminare.

Dovevo ingranare le marce. A questo punto ho trovato su you tube un video corso che mi è stato utilissimo per capire come utilizzare il wordpress. È strutturato in modo semplice e dettagliato e qui di seguito riporto la prima lezione di questo videocorso:

Per vedere i successivi capitoli del videocorso ti posso consigliare di visitare il sito dell’autore di questo video corso che è:

http://www.lavorocreativo.it/

Seguendo queste istruzioni e dopo aver provveduto ad impostare alcuni parametri minimi del blog finalmente la mia macchina è partita.

Quindi eccomi qui!

Buona lettura a tutti i visitatori di questo sito.

________________________________

Altri articoli che potrebbero interessarti:

web 3.0. Che cos’è? Un Libro per capire

Come visualizzare solo le prime righe di un articolo

Come inserire head meta tag per verificare il tuo sito

________________________________

Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code